domenica 11 gennaio 2009

La Suedade

La mia prima settimana dublinese é passata in maniera abbastanza tranquilla, visto che ho passato la maggior parte del tempo a lavorare e a cercare casa.

Il mio nuovo datore di lavoro mi ha temporaneamente sistemato in un albergo nel polo finanziario (IFSC), il cui vantaggio principale é di essere a 2 passi dal mio ufficio: la camera é carina, anche se dá sulla strada e quindi si dorme poco… :roll:

Fortunatamente oggi ho risolto la situazione casa, e in settimana dovrei trasferirmi in una bella stanza doppia con bagno in una casetta in zona tranquilla vicino a St. Stephen´s Green:  inizialmente ero intenzionato a trovare un appartamento tutto mio, ma visti i prezzi (che restano alti nonostante la crisi finanziaria che ha colpito pesantemente l´Irlanda) e dato che non ho trovato niente di particolarmente interessante ho deciso di prendere una stanza in una casa condivisa con altri, che mi consente di tenere le spese basse mentre continuo a cercare per un´accomodation piú consona. Alla fine la casetta é tranquilla e carina, e per ora l´unico altro coinquilino é un tecnico irlandese che sta soprattutto per i cazzi suoi in camera sua… C´é un´altra singola libera, vedremo chi ci arriverá… In ogni caso anche la zona é molto carina, con molti caffé e locali e a 2 passi dal centro della cittá.

Dublino é una cittá carissima… e per uno che viene da 6 anni di Scandinavia é stato un po´ uno shock: in ogni caso ho constatato che effettivamente la Guinness é molto piú buona alla spina in un pub di Dublino. Ho anche diligentemente annotato la lunga lista di bei concerti in programma nei prossimi mesi, e quindi dubito mi annoieró particolarmente.

Ovviamente la mia patria elettiva Svedese mi manca parecchio (il che probabilmente ha anche molto a che fare con la gentile donzella che ho lasciato a guardia del mio divano a Malmö).

Per illustrare il mio dilemma emotivo ho quindi inventato il neologismo Suedade, in pratica una saudade per la Suède (Svezia, in francese)… mi raccomando, ricordatevi dove avete letto questo termine la prima volta :mrgreen: !!.

Da un punto di vista lavorativo mi hanno giá messo sotto, affidandomi un progetto molto interessante e che mi ha portato il mio primo weekend di lavoro (che poi tanto alla fine non é che ho molto altro da fare, per cui tanto vale mettersi sotto).

Infine, a grande richiesta sto lavorando ad un nuovo progetto per un blog dublinese, che sará anche la scusa per testare un paio di idee sul blogging in generale. Appena ho tempo di metterlo online sarete i primi a saperlo!



9 Commenti su “La Suedade”

  1. 1 TopGun

    Sulla Suedade c’è licenza Creative Commons? :razz:
    mi avvalgo della facoltà di riusarla.

    Buona Irlands :)

  2. 2 Francesco

    Certo, la licenza applica anche ai miei neologismi… l´importante é che ti ricordi di scrivere sempre “Suedade (by Francesco)” :mrgreen:

  3. 3 gattosolitario

    Buona Dublino! Me lo avevano detto che era carissima, e poi dicono la Svezia… ma ho anche letto di grossi venti di crisi da quelle parti, che si diano una calmata? Ma allora c’é una svenska, e mai niente ci hai detto ;-)

  4. 4 Francesco

    Sí infatti quando ho visto i prezzi mi sono spaventato!!
    In effetti c´é grossa crisi pure da queste parti, Dell sta chiudendo la fabbrica a Limerick per spostare la produzione in Polonia e sta licenziando circa 2000 persone… poi ovviamente c´é il settore finanziario che non se la passa troppo bene, e gira la voce che addirittura Google stia licenziando (in ogni caso hanno un “hire freeze” in atto al momento).

    Io per fortuna lavoro per una ditta solida con parecchi grossi investitori alle spalle, per cui paradossalmente a me la crisi fa gioco, e godo anche della debolezza della corona svedese (in cui ad esempio pago il mutuo della casa a Malmö :wink: per cui spero continui a calare ancora per un bel po´)

  5. 5 Anonimo

    Se ti spaventi per i prezzi di Dublino non sarà perchè manchi dall’Italia da parecchi anni? Pure qui gli affitti sono a prezzi folli, soprattutto rapportati agli stipendi medi (cioè bassi) italiani! :cry:
    Comunque l’Irlanda un grosso vantaggio sulla Svezia ce l’ha… non ti devi impazzire con lo svedese… almeno per quelli che non lo conoscono già, ovviamente! :mrgreen:

  6. 6 Giuseppe

    Ciao Francesco!!!!! che bello vedere il tuo blog!
    Mi sono da poco laureato (minilaurea in informatica) e il mio sogno è da sempre trovare lavoro a Copenhagen … leggere il tuo sito è un sogno!! un’ancora! qualche cosa a cui aggrapparmi, perchè non so proprio come fare a trovare lavoro in danimarca siccome sto ancora in Italia.

    Io vorrei lavorare come sviluppatore dotNet :D
    Che ne dici se ci scambiamo i contatti e-mail? così magari mi dai una mano a trovare un lavoro a copenhagen… anche nell’azienda dove lavori tu!

    Il mio indirizzo è g.ferraro86@gmail.com
    Se tu potessi darmi una mano te ne sarei grato :D

    Aspetto tue notizie!!!
    Giuseppe

  7. 7 Francesco

    @Anonimo
    sentendo come certi Irlandesi parlano l´inglese quasi quasi preferisco lo svedese :mrgreen:
    Per i prezzi italiani, in effetti giú in Italia alla fine la gente se la passa ancora peggio, ne sono perfettamente conscio. La mia osservazione era ovviamente sui valori assoluti (per esempio, pacco di caffé a 4 euro e mezzo).

    @Giuseppe
    Come forse avrai notato leggendo in maniera piú approfondita questo blog, non sono piú in DK ma in Irlanda. Da quello che mi dicono gli sviluppatori dotNet sono abbastanza richiesti a patto che parlino almeno un buon inglese… Al momento la mia vecchia ditta non sta assumendo nessuno (come immagino sia il caso per parecchie ditte di questi tempi), peró ti consiglio di tenere sott´occhio siti come http://www.jobindex.dk/ o i vari monster.dk e stepstone.dk. Anche se non parli una parola di danese puoi sempre fare ricerche per parole chiave e iniziare a mandare curricula. In bocca al lupo :wink:

  8. 8 Giuseppe

    Ciao Francesco, grazie per i link… magari vedo un pò su quei siti oppure, prendo un bell’aereo con biglietto di sola andata per copenhagen e vedo stesso li cosa succede :D

    In bocca al lupo anche a te per la tua avventura irlandese :D
    Riguardo al mio di lupo, che crepi :p eahaehea ;)

    Giuseppe

  9. 9 Anonimo

    @Francesco: si, il caffè costa un sacco, però in compenso la Guinness è ottima e a buon mercato :smile:
    L’accento sulle prime è tostissimo da capire… però vedrai che con il tempo ti diventerà anche piacevole. Almeno fino a quando non parlerai con qualcuno di Cork e ti sembrerà che stia parlando un’altra lingua :mrgreen: